08/02/2016

Twitter: crisi o rilancio?

Oggi parlo di Twitter. Credo che sia il mio primo post dedicato  al 100% al social del cinguettio. Perché non l’ho mai fatto prima? Confesso che non mi piace Twitter per comunicare, l’eccessiva (per me) velocità, la limitazione dei caratteri, il funzionamento meno intuitivo da mobile se devi usare immagini, lo hanno rilegato al mio social di “completamento” dopo Facebook e LinkedIn. 

 

Ma chi fa il mio mestiere non deve farsi condizionare dalle proprie opinioni personali ma scegliere lo strumento più adatto per la comunicazione dei propri clienti. Anche in questo caso, sarà per la tipologia dei clienti, non sono mai riuscito a pensare ad una campagna di web marketing specifica per Twitter. Lavoro ogni giorno su Facebook, Google, Instagram, Pinterest, YouTube ma ancora Twitter lo uso solo come “completamento”.

 

Nell’ultimo viaggio in treno (sabato) leggendo l’Espresso in edicola questa settimana, ho trovato un articolo interessante che parlava delle difficoltà di Twitter, sia in termini economici che di interazione con gli utenti. Stamattina appena arrivato in ufficio ho trovato questi due interessanti post che trattano ancora l’argomento Twitter.

 

Il primo è sul blog di Matteo Pogliani  http://www.matteopogliani.it/simone-bennati-2-parole-su-twitter/#axzz3zZveiPZA ed è una chiacchierata (intervista) con Simone Bennati, uno dei più importanti professionisti del digitale italiano ed il tema è proprio lo stato di Twitter. Simone Bennati, incalzato da Matteo Pogliani, descrive bene la situazione attuale e le novità (o presunte tali), le criticità e anche qualche suggerimento per migliorare l’interazione. L’intervista è da leggere per intero ma come sintesi mi prendo la frase finale: “il futuro di twitter?  È nelle mani di quelli che la pensano come Alan Kay, il quale diceva che:”Il miglior modo per predire il futuro è inventarlo”.

 

Secondo articolo del giorno lo trovate su Pensieri e Parole: http://www.pensieri-parole.com/twitter-abbandona-la-timeline-in-ordine-cronologico/

Nuovo algoritmo del Twitter e fine della Time Line Cronologica? Sarebbe una rivoluzione epocale, ma non è che in questo modo Twitter perde proprio una delle proprie peculiarità visto che è spesso usato per le breaking news o per i temi dell’ultim’ora?

Chissà….. intanto continua a non piacermi...